Photo Ricou

L'atelier

*

Un lien vers la publication d'hier :

Sur le métier (et sous une photo de l'ami Pierre Ricou). 1992.

 

*

Traduzione a cura di Agostino Forte :

A proposito dello studio (e su un’altra foto dell'amico Pierre Ricou).1992.

   Lo studio è nel sottotetto, zeppo di svariate cose come il nido dello scoiattolo. Mi piace credere che la casa, una vecchia forgia, ha conservato la sua caratteristica, che lo scorrimento del pennello sulla tela non è estraneo al canto del martello sull’incudine.
Tutto preso a coprire di colore la facciata di un campanile, Serge fa un sobbalzo ogni qualvolta qualcuno oltrepassa la soglia dello studio.
«Non ti avevo sentito arrivare!»
La cosa può ripetersi più volte nella stessa giornata e sempre ci sarà questa reazione di sorpresa ma poi riprende a dipingere senza che la presenza dell’altro lo metta a disagio. Sempre pronto alla conversazione, allo scherzo, alla risata, resta comunque uno posseduto dal bisogno di dipingere che solo l’assenza di luce è in grado di arrestare. Gli è assolutamente necessaria. Nelle giornate bigie si limita ai dettagli, si dedica al disegno o alla messa a punto di una nuova tela: quella che gli è sopraggiunta come una visione, che ha lentamente portato a maturazione e che all’ultimo momento potrà talvolta cambiarsi in altro.

Ad un certo momento del suo sviluppo, mi coglie una premura a terminare una tela, una nuova  sta già bussando alla porta della mia immaginazione sollecitando la mia curiosità.
E la sua immaginazione è mobile come la sabbia del deserto, movimentata come l’acqua viva.

 

 *

 

01-atelier-cezanneUn altro studio: quello di Cézanne.